Loading...
by Charalambos Pissouros

Panoramica settimanale: 4 giugno - 8 giugno; RBA decide sulla politica monetaria; Dati occupazione del Canada al centro dell’attenzione. Importante anche PMI del settore delle costruzioni e dei servizi nel Regno Unito.

Calendar 01

Lunedì, durante la mattinata europea, verra’ rilasciato il PMI delle costruzioni nel Regno Unito per maggio. Le aspettative sono che l'indice sia sceso a 52,0 da 52,5. In seguito alla debole crescita economica del primo trimestre, gli investitori stanno probabilmente prestando particolare attenzione alle PMI per indizi su come l'economia si muovera’ successivamente. Venerdì, il PMI manifatturiero è salito a 54,4 dal minimo di 17 mesi di aprile di 53,9. Tuttavia, il settore manifatturiero rappresenta solo il 10% circa dell'economia del Regno Unito, e un modesto rimbalzo da un minimo di 17 mesi non è abbastanza incoraggiante da far rivivere le speculazioni per quanto riguarda un rialzo dei tassi a breve termine a nostro avviso, specialmente in seguito al rallentamento nei CPI di aprile. Riteniamo che gli operatori del mercato possano mettere maggiormente l'accento sull'indice dei servizi, previsto martedì, dato che il settore dei servizi rappresenta l'80% del PIL del Regno Unito.

Dall'Eurozona, riceviamo dati PPI per aprile. Le aspettative sono che il tasso PPI annuale sia salito al 2,4% dal 2,1%. Anche l'indice di fiducia per gli investitori Sentix di giugno è previsto in uscita.

Più tardi nel corso della giornata, verranno rilasciati gli ordini di fabbrica degli Stati Uniti per il mese di aprile. Si prevede che gli ordini principali scenderanno dello 0,5% m / m dopo l'aumento dell'1,6% a marzo, mentre non sono attualmente disponibili previsioni per gli ordini di fabbrica esclusi i trasporti. Il caso di un calo degli ordini principali è supportato dallo slittamento degli ordini di beni durevoli sul titolo per il mese, mentre l'accelerazione negli ordini di beni durevoli di base suggerisce che anche gli ordini delle centrali potrebbero aver preso ‘’un po 'di vapore’’.

US DF Orders 040618

Martedì, durante la mattinata asiatica, la RBA deciderà sulla politica monetaria. Le aspettative sono per la Banca di mantenere i tassi di interesse invariati ancora una volta. Ultimamente, gli incontri di questa Banca sono stati non-eventi e crediamo che questa non sarà un'eccezione. Secondo l'ultima dichiarazione della Banca sulla politica monetaria, si prevede che il cash rate aumenterà verso la metà del prossimo anno.

RBA rates 040618

Nell'ultima riunione, la Banca ha mantenuto invariati i tassi di interesse a + 1,50% e ha apportato poche modifiche alla dichiarazione che accompagna la decisione. Da allora, i dati hanno mostrato che il tasso di disoccupazione è risalito fino al 5,6% in aprile dal 5,5% di marzo, mentre la variazione netta dell'occupazione ha mostrato che l'economia ha guadagnato 22,6 mila posti di lavoro dopo aver perso 0,7 k in precedenza. Inoltre, il tasso annuo dell'indice dei prezzi dei salari per il primo trimestre è rimasto invariato al + 2,1% anno su anno, mentre l'indice dei costi del lavoro dell'indagine sulle imprese NAB ha suggerito che gli stipendi per aprile hanno leggermente accelerato rispetto al mese precedente su base qoq. Quindi, avendo in mente questi dati, ci aspettiamo che la dichiarazione che accompagna la decisione continui a trasmettere lo stesso tono di prima. Ad esempio, la Banca può riconoscere ancora una volta il miglioramento del mercato del lavoro, ma potrebbe ribadire che la crescita dei salari rimane bassa, sebbene sembri essersi sviluppata.

Per quanto riguarda gli indicatori economici, il saldo del conto corrente in Australia per il primo trimestre e il Caixin services PMI cinese di maggio dovrebbero essere pubblicati.

Successivamente, durante la sessione europea, vedremo i dati relativi i servizi finali e le PMI per il mese maggio di diverse nazioni europee e dalla zona euro nel suo complesso. Le stime preliminari suggerivano che la moderazione economica osservata dal cambio di anno continuasse e che i dati finali dovrebbero confermare proprio questo. Stanno uscendo anche le vendite al dettaglio di Eurozona per aprile e le attese sono di un'accelerazione a + 0,5% m / m da + 0,1% a marzo.

Vedremo inoltre quali saranno i servizi PMI per maggio dal Regno Unito. Le aspettative sono per un aumento frazionario a 53,0 da 52,8. Come abbiamo già notato, a seguito del rallentamento economico all'inizio del 2018, gli investitori cercheranno suggerimenti su come l'economia si svolgera’ successivamente. Detto questo, sebbene il PMI dei servizi sia probabilmente il più importante di tutti e tre i PMI del Regno Unito, a seguito della delusione negli ultimi dati sull'inflazione del Regno Unito, dubitiamo che un tale aumento marginale sarà sufficiente a rilanciare le scommesse per quanto riguarda un rialzo dei tassi di BoE a breve termine.

UK PMIs 040618

Mercoledì, sessione asiatica, otteniamo i dati sul PIL australiano per il primo trimestre. Le previsioni indicano che il tasso di espansione economica della nazione è raddoppiato in termini trimestrali. (+ 0,8% su base trimestrale da + 0,4% nel quarto trimestre). È probabile che il tasso di yoy sia aumentato fino al + 2,7% da + 2,4%.

Durante la mattinata europea, otteniamo l'IPC svizzero per il mese di maggio, ma non sono attualmente disponibili previsioni. Ad aprile, il tasso di inflazione della nazione è rimasto invariato al + 0,8% su base annua. Quindi, anche se assistiamo a una lieve accelerazione, l'inflazione sarebbe ancora ben al di sotto dell'obiettivo di inflazione della BNS e, quindi, è improbabile che altera i piani dei politici. Nel loro ultimo incontro, i funzionari della BNS hanno rivisto al ribasso le loro previsioni sull'inflazione e ora vedono l'inflazione rimanere sotto il 2% anche nel 2020. Soprattutto, le previsioni si basano sull'ipotesi che i tassi di interesse rimarranno ai livelli attuali per l'intero orizzonte di previsione .

.

Swiss CPI 040618

Inoltre, il franco svizzero si è rafforzato in particolare a causa delle recenti incertezze globali, soprattutto a causa delle turbolenze politiche in Italia. A nostro avviso, questo è un altro fattore a sostegno del caso in cui la BNS mantiene intatti i suoi tassi di interesse e la politica.

Più tardi nel corso della giornata, dagli Stati Uniti, otteniamo i dati sulla bilancia commerciale per aprile e l'Indice costi lavoro unitario per il primo trimestre. Si prevede che il deficit commerciale della nazione si sia in qualche misura ampliato, mentre si prevede che l'indice dei costi del lavoro si sia leggermente accelerato, a + 2,8% t / t dal + 2,7%.

Riceviamo anche dati commerciali di aprile dal Canada. Anche i permessi di costruzione del Canada per lo stesso mese, così come il PMI Ivey di maggio, stanno per essere rilasciati.

Giovedì, l'avanzo commerciale australiano dovrebbe diminuire in riferimento al mese di aprile, mentre gli ordini delle fabbriche tedesche per lo stesso mese dovrebbero essere rimbalzati a + 0,6% m / m dal -0,9% di marzo. Il PIL finale dell'Eurozona per il primo trimestre dovrebbe confermare che l'economia dell'area euro è rallentata a + 0,4% t / t nei primi tre mesi del 2018 da + 0,6% t / t nel quarto trimestre 2017.

Venerdì, trading asiatico, otteniamo i dati del PIL del Q1 finale dal Giappone. Le aspettative vedono confermare la stima preliminare e mostrano che l'economia giapponese ha contratto lo 0,2% su base trimestrale nei primi tre mesi dell'anno. In uscita anche il saldo di bilacio della nazione per aprile.

Dalla Cina, otteniamo i dati commerciali per il mese maggio. Le aspettative per il surplus commerciale della nazione sono calate a 32,5 miliardi di dollari da 28,4 miliardi di dollari. Si prevede che sia le esportazioni che le importazioni della nazione siano rallentate al 6,3% anno su anno e al 16,0% su base annua, rispettivamente dal 12,7% e 21,5%.

Più tardi nel corso della giornata, i riflettori rischiano di cadere sul report dell'occupazione del Canada per il mese di maggio. Le aspettative sono che il tasso di disoccupazione si mantenga stabile al minimo di quattro decadi del 5,8% per il quarto mese consecutivo, mentre si prevede che la variazione netta dell'occupazione mostri che l'economia ha aggiunto 20,0k di posti di lavoro durante il mese dopo aver perso 1,1k in Aprile. Nel complesso, le previsioni suggeriscono che è probabile che otterremo una relazione decente.

CAN un.rate 040618

Durante la sua ultima riunione politica, la BoC pose le basi per un rialzo dei tassi di luglio e accennò ad aumenti più rapidi dei tassi da allora in poi. Tuttavia, immediatamente il giorno seguente, i dati sul PIL hanno mostrato che l'economia canadese ha rallentato su base trimestrale su base annua nel primo trimestre, mentre gli Stati Uniti hanno deciso di porre fine all'esenzione di due mesi e imporre tariffe su acciaio e alluminio sulle importazioni dal Canada (Messico e UE pure), con il ritorno della nazione. Quindi, anche se un report di lavoro dignitoso potrebbe essere una notizia incoraggiante per i responsabili delle politiche della BoC, le tariffe "forfettarie" ci rendono scettici riguardo alle future azioni della BoC. Anche se i funzionari decidessero di spingere il pulsante dell'escursionismo a luglio, senza alcun segno di facilità nell'arena del commercio globale, potrebbero decidere di ritardare eventuali aumenti dei tassi imminenti.

Finalmente, sabato, durante la mattinata asiatica, avremo i dati CPI e PPI della Cina per maggio. Le aspettative per l'indice CPI sono salite a + 1,9% su base annua dall'1,8% di aprile, mentre il tasso PPI dovrebbe essere aumentato fino al 3,5% su base annua dal 3,4%.

Avvertenza:

Il contenuto che produciamo non costituisce un consiglio di investimento o una raccomandazione di investimento (non dovrebbe essere considerato tale) e non costituisce in alcun modo un invito all'acquisto di strumenti finanziari o prodotti. JFD Brokers, i suoi affiliati, agenti, direttori, funzionari o dipendenti non sono responsabili per eventuali danni che potrebbero essere causati da singoli commenti o dichiarazioni da parte di analisti di JFD Brokers e non si assume alcuna responsabilità in merito alla completezza e correttezza dei contenuti presentati. L'investitore è l'unico responsabile del rischio delle sue decisioni di investimento. Di conseguenza, si dovrebbe cercare, se si ritiene opportuno, una consulenza professionale indipendente pertinente sull'investimento considerato. Le analisi e i commenti presentati non includono alcuna considerazione dei vostri obiettivi di investimento personali, circostanze finanziarie o esigenze. Il contenuto non è stato preparato in conformità con i requisiti legali per le analisi finanziarie e deve quindi essere visualizzato dal lettore come informazioni di marketing. JFD Brokers vieta la duplicazione o pubblicazione senza approvazione esplicita.

FX e CFD sono prodotti con leva. Non sono adatti per ogni investitore, poiché comportano un rischio elevato di perdita del capitale. Dovresti essere consapevole di tutti i rischi associati al trading sul margine. Si prega di leggere l'informativa completa sul rischio.