Loading...
by Charalambos Pissouros

Panoramica settimanale: 9 luglio - 13 luglio; Riunione sulla politica monetaria della BoC, verbali della BCE e IPC statunitensi al centro dell'attenzione.

Calendar 01

Il lunedì sembra essere una giornata relativamente tranquilla, senza importanti indicatori economici all'ordine del giorno.

Martedì, durante la mattinata asiatica, dovrebbero essere pubblicati il ​​CPI e il PPI di giugno. Si prevede che il tasso CPI sia aumentato fino a + 1,9% a / a da + 1,8% a maggio, mentre il PPI dovrebbe essere accelerato a + 4,5% a / a da + 4,1%. Anche il sondaggio australiano sulle NAB per lo stesso mese sta venendo fuori.

Durante la mattinata europea, abbiamo i dati sulla CPI della Norvegia per giugno. Le aspettative sono che il tasso di interesse generale sia salito al + 2,4% su base annua da + 2,3%, mentre si prevede che il tasso core sia sceso al + 1,1% a / a da + 1,2%. Alla sua ultima riunione, la Norges Bank ha mantenuto i tassi di interesse invariati come ampiamente previsto, mentre nella dichiarazione che accompagna la decisione, è stato osservato che "il tasso di politica chiave sarà probabilmente aumentato a settembre 2018", una linea molto più chiara rispetto a il "dopo l'estate" che è stato incluso nella dichiarazione precedente.

Anche se il tasso core scenderà al + 1,1% su base annua, ciò sarebbe ancora in linea con le previsioni della Banca e difficilmente influenzerà le aspettative del mercato in merito alla prospettiva di un rialzo di settembre. Tuttavia, al fine di esaminare meglio se la Banca si atterrà a questo punto di vista al prossimo incontro - fissato per il 16 agosto -, vorremmo aspettare i CPI di luglio, poiché questo sarà il set di dati sull'inflazione su cui i funzionari dovranno lavorare in occasione di quella riunione.

Dal Regno Unito, otteniamo dati di produzione industriale e manifatturiera per maggio. Le aspettative per la produzione industriale sono aumentate dello 0,5% m / m dopo essere diminuite dello 0,8% ad aprile, cosa che porterebbe il tasso yoy a + 1,9% da + 1,8%. Si prevede che anche la produzione manifatturiera rimbalzi, a + 1,0% m / m dal -1,4%, che porterebbe il tasso di produzione yoy a + 2,0% da + 1,4%. Il caso di tassi più elevati su base annua è sostenuto dal PMI manifatturiero per il mese, che è salito a 54,3 dal 53,9 di aprile.

UK IPvsPMI 090718

Anche la stima del PIL del NIESR nel Regno Unito per i tre mesi a giugno sta venendo fuori. Durante la loro ultima riunione politica, i responsabili delle politiche della BoE hanno osservato che i dati pubblicati dopo la riunione di maggio erano coerenti con il loro punto di vista che il rallentamento nel primo trimestre era temporaneo e prevedevano una crescita del PIL del + 0,4% nel secondo trimestre. Pertanto, è probabile che gli investitori prestino maggiore attenzione alla stima del NIESR per vedere se i funzionari della BoE avevano ragione o torto. Anche la bilancia commerciale del Regno Unito per lo stesso mese dovrebbe essere pubblicata.

In Germania, abbiamo il sondaggio ZEW per luglio. Le aspettative sono che l'indice delle condizioni attuali sia sceso a 78,0 da 80,6, mentre si prevede che le aspettative su si siano ulteriormente ridotte in territorio negativo. In particolare, si prevede che l'indice sia sceso a -17,9 da -16,1.

Negli Stati Uniti, le aperture di lavoro JOL per maggio stanno venendo fuori, mentre dal Canada, otteniamo i permessi di costruzione per maggio e l'inizio delle abitazioni per giugno.

Mercoledì, l'evento principale sarà probabilmente la decisione sui tassi della Bank of Canada. Questo sarà uno degli incontri più grandi, che sono accompagnati dalla relazione trimestrale sulla politica monetaria della Banca e da una conferenza stampa del governatore Stephen Poloz. Nel suo ultimo incontro, la Banca ha deciso di mantenere i tassi di interesse invariati all'1,25% come ampiamente previsto, ma il tono della dichiarazione di accompagnamento era più falso di prima, gettando le basi per un'escursione di luglio e suggerendo aumenti più rapidi dei tassi da allora in poi.

BoC rates 090718

Nonostante la delusione dell'IPC canadese per maggio e delle vendite al dettaglio per aprile, le recenti osservazioni da parte del governatore della BoC Poloz, un ottimista BoC Business Outlook Survey per il secondo trimestre, e un report decente sull'occupazione lo scorso venerdì, hanno tenuto il mercato schiacciato per quanto riguarda la prospettiva di un'escursione a questo incontro. Quindi, se questo è il caso, l'attenzione si rivolgerà rapidamente alla dichiarazione di accompagnamento, alle proiezioni economiche e alla conferenza stampa del governatore Poloz.

Immediatamente il giorno successivo alla precedente decisione della BoC, gli Stati Uniti hanno deciso di porre fine all'esenzione di due mesi e imporre dazi doganali su acciaio e alluminio sulle importazioni dal Canada (anche Messico e UE), con la nazione che si vendicava il 1 ° luglio. Pertanto, anche se i funzionari decidessero di aumentare i tassi di interesse ora, sarebbe interessante vedere se continuavano a suggerire aumenti più rapidi dei tassi in seguito, o se gli sviluppi nell'arena commerciale globale li inducessero a tornare ad un approccio "prudente" per quanto riguarda adeguamenti delle politiche future.

Per quanto riguarda gli indicatori economici di mercoledì, durante la mattinata asiatica,verranno rialsciati l'indice di fiducia dei consumatori Westpac in Australia per luglio e i mutui per la casa di maggio.

Nel corso della giornata, abbiamo gli Stati Uniti PPI per giugno. Le aspettative sono sia per il titolo sia per i tassi yoy core di salire a + 3,2% e + 2,6% da + 3,1% e + 2,4% rispettivamente. Anche se gli IPP non sono i principali movimenti del mercato, l'accelerazione dei prezzi alla produzione potrebbe suggerire un'accelerazione dei prezzi al consumo, e quindi aumentare le aspettative che i tassi CPI, in uscita giovedì, possano aumentare.

US CPI PPI 090718

Per quanto riguarda il mercato dell'energia, otteniamo il report mensile OPEC. In seguito alla decisione tra l'OPEC e le principali nazioni produttrici di petrolio non OPEC di allentare i cordoli di produzione, gli operatori di mercato potrebbero essere desiderosi di scoprire quali sono le prospettive nel prossimo futuro.

Giovedì, durante la mattinata europea, la BCE pubblica il verbale della sua ultima riunione politica. In quella riunione, la Banca ha segnalato una riduzione graduale del QE dopo settembre e una chiara conclusione del programma a dicembre, ma la decisione è stata soggetta ai dati in entrata. Inoltre, la Banca ha osservato che i tassi di interesse dovrebbero restare invariati "almeno per l'estate del 2019 e in ogni caso per tutto il tempo necessario", cosa che ha deluso coloro che si aspettavano un aumento a metà del 2019. Dal nostro punto di vista, la guida al tasso di interesse significa che i tassi dovrebbero iniziare a salire a settembre 2019 al più presto.

ECB rates 090718

In seguito agli ultimi report secondo cui alcuni esponenti delle politiche della BCE sono a disagio, i partecipanti al mercato non si aspettano un aumento fino a dicembre 2019, esamineremo i verbali per eventuali discussioni sul fatto che settembre o ottobre siano effettivamente candidati a un aumento del tasso rispetto a dicembre.

Per quanto riguarda i dati, otteniamo i numeri dell'inflazione per giugno da Germania, Svezia e Stati Uniti. Partendo con la Germania, otteniamo i dati finali per il mese, che, come al solito, dovrebbero confermare le stime preliminari.

Per quanto riguarda i numeri svedesi, si prevede che il tasso di IPC salirà al + 2,1% su base annua dall'1,9%, mentre si prevede che il tasso CPIF sia salito al + 2,2% su base annua dal + 2,1%. Nel suo ultimo incontro, la Riksbank ha mantenuto i tassi invariati come ampiamente previsto e ha mantenuto il parere che i rallentamenti dei tassi pronti contro termine saranno avviati verso la fine dell'anno. Tuttavia, a parte il solito discorde, il vice governatore Ohlsson, che ha sostenuto l'aumento del tasso repo al -0,25%, questa volta abbiamo avuto un altro membro con riserva. Il vicegovernatore Martin Floden ha sostenuto un tasso con un aumento iniziale dei tassi di interesse di 25 punti base a settembre o ottobre.

Quindi, accelerare l'inflazione potrebbe innescare ulteriori speculazioni sul fatto che la Banca possa agire prima di dicembre, ma vorremmo aspettare i dati di luglio - e soprattutto il tasso CPIF dell'energia esclusa - prima di iniziare a valutare tale probabilità, i dati di luglio e l'ultima inflazione saranno a disposizione in vista della prossima riunione, prevista per il 6 settembre.

Spostandoci negli Stati Uniti, ci si aspetta che l'indice CPI primario sia aumentato per il quinto mese consecutivo. In particolare, è previsto un aumento del + 2,9% su base annua da + 2,8% a maggio. Si prevede che anche il tasso core abbia fatto il segno di spunta, a + 2,3% a / a da + 2,2%. Sebbene la Fed guidi la ruota della politica monetaria principalmente basata sulle metriche di inflazione PCE, un'ulteriore accelerazione degli IPC al di sopra dell'obiettivo del 2% della Fed potrebbe sollevare la speculazione sul fatto che i tassi di PCE possano continuare a salire oltre.

US CPIs 090718

Il messaggio principale che abbiamo ricevuto dai verbali dell'ultima riunione del FOMC è che i responsabili delle politiche potrebbero consentire ai tassi di salire oltre il loro livello neutrale per qualche tempo. Pertanto, è probabile che l'inflazione accelerata rafforzerà ulteriormente la possibilità che il Comitato aumenti altre due volte quest'anno. Secondo i future sui fondi della Fed, la probabilità per la Fed di terminare l'anno con un totale di 4 aumenti è di circa il 50%.

Infine, venerdì, trading asiatico, si prevede che il surplus commerciale della Cina sia salito a 27,2 miliardi di USD a giugno da 24,9 miliardi di USD a maggio. Si prevede che sia le esportazioni sia le importazioni siano rallentate a + 10,2% a / a e + 22,0% a / a, rispettivamente a + 12,6% e + 26,0%. Anche la produzione industriale finale in Giappone per maggio dovrebbe essere pubblicata.

Più tardi nel corso della giornata, l'unico indicatore che merita di essere menzionato è l'indice di fiducia dei consumatori UoM degli Stati Uniti per luglio, che sarà accompagnato dalle aspettative di inflazione UoM a 1 e 5 anni. Le aspettative per l'indice di sentimento sono aumentate fino a 98,3 da 98,2 di giugno.

Avvertenza:

Il contenuto che produciamo non costituisce un consiglio di investimento o una raccomandazione di investimento (non dovrebbe essere considerato tale) e non costituisce in alcun modo un invito all'acquisto di strumenti finanziari o prodotti. JFD Brokers, i suoi affiliati, agenti, direttori, funzionari o dipendenti non sono responsabili per eventuali danni che potrebbero essere causati da singoli commenti o dichiarazioni da parte di analisti di JFD Brokers e non si assume alcuna responsabilità in merito alla completezza e correttezza dei contenuti presentati. L'investitore è l'unico responsabile del rischio delle sue decisioni di investimento. Di conseguenza, si dovrebbe cercare, se si ritiene opportuno, una consulenza professionale indipendente pertinente sull'investimento considerato. Le analisi e i commenti presentati non includono alcuna considerazione dei vostri obiettivi di investimento personali, circostanze finanziarie o esigenze. Il contenuto non è stato preparato in conformità con i requisiti legali per le analisi finanziarie e deve quindi essere visualizzato dal lettore come informazioni di marketing. JFD Brokers vieta la duplicazione o pubblicazione senza approvazione esplicita.

FX e CFD sono prodotti con leva. Non sono adatti per ogni investitore, poiché comportano un rischio elevato di perdita del capitale. Dovresti essere consapevole di tutti i rischi associati al trading sul margine. Si prega di leggere l'informativa completa sul rischio.

WEEKLY FINANCIAL NEWSLETTER
RIGHT INTO YOUR MAILBOX!
SUBSCRIBE TO JFD'S STRATEGIC REPORT