Loading...
by Darius Anucauskas

PANORAMICA SETTIMANALE: 23 LUGLIO - 27 LUGLIO; DECISIONE DELLA BCE SULLA POLITICA MONETARIA; EZ PMIS E PIL USA AL CENTRO DELL’ATTENZIONE.

Il lunedì potrebbe essere un giorno tranquillo dal punto di vista del calendario economico, in quanto l'unico dato significativo che otterremo saranno le vendite di case esistenti negli Stati Uniti per il mese di giugno. Questi dati mostrano la variazione del numero annualizzato degli edifici residenziali esistenti venduti nell'ultimo mese. Si prevede che le vendite di case siano rimbalzate a + 0,5% m / m dal -0,4% di maggio. Questi dati ci aiutano a misurare la forza del mercato immobiliare statunitense. Normalmente, una lettura al di sopra della previsione è a favore del dollaro USA, quindi i traders di forex dovrebbero rimanere cauti durante il rilascio di questi dati.

Martedì potrebbe essere una giornata leggermente più eccitante in termini di dati economici. L'Eurozona è pronta a rilasciare i suoi indici preliminari di produzione e di gestione degli acquisti di servizi per luglio. Si prevede che il PMI manifatturiero si sia ridotto di due decimi di punto, passando da 54,9 a 54,7. Si prevede che anche l'indice dei servizi sia scivolato, a 55.0 da 55.2. Gli investitori guardano con attenzione entrambe le cifre, ma i servizi PMI hanno ancora più peso, poiché rappresentano la parte più consistente della produzione economica dell'Eurozona.

Alcuni paesi europei si stanno preparando a rilasciare separatamente i loro numeri PMI di luglio. Tra questi ci sarà la Germania, il cui indice PMI manifatturiero dovrebbe essere calato dal 55,9 al 55,5. Ma il servizio PMI della Germania, che rappresenta anche la quota maggiore della produzione economica del paese, dovrebbe essere migliorato di un punto. La previsione è attualmente pari a 54,6 rispetto ai precedenti 54,5. Gli operatori europei dovrebbero tenere d'occhio i dati, poiché numeri peggiori del previsto potrebbero sollevare alcune preoccupazioni e la valuta comune potrebbe subire un duro colpo.

 Otteniamo anche PMI preliminari di produzione e servizi dagli Stati Uniti. Le aspettative per il PMI manifatturiero sono leggermente diminuite, da 55,4 a 55,1, e per i servizi PMI è rimasto lo stesso a 56,5.

 Durante le prime ore della mattinata asiatica di mercoledì, la Nuova Zelanda sarà al centro dell'attenzione con il rilascio dei suoi numeri sull’ occupazione, insieme alla sua bilancia commerciale. Il tasso di disoccupazione dovrebbe aumentare nel 2 ° trimestre, dal 4,4% al 4,5%.

 Dopo i dati della Nuova Zelanda, l'Australia mostrerà al mondo finanziario cosa sta succedendo con l'inflazione del paese. Il tasso di IPC su base annua è previsto in aumento dal precedente + 1,9% a + 2,2%. Il numero sarebbe in linea con l'obiettivo di inflazione della RBA tra il 2 e il 3% a medio termine.

 La mattinata europea porterà l'indice del clima imprenditoriale IFO della Germania, che misura le condizioni economiche in Germania. La cifra dovrebbe essere leggermente diminuita dal precedente 101.8 al 101.6. Il DAX e gli operatori europei dovrebbero stare attenti durante il rilascio di questi dati.

 Sull'arena politica, il presidente della Commissione europea dovrebbe incontrare Donald Trump a Washington, dove saranno invitati a discutere le relazioni commerciali tra l'UE e gli Stati Uniti. Jean-Claude Juncker dovrebbe presentare una proposta per un accordo commerciale tra le due economie, ma ci tocchera’ aspettare e vedere se questo potrebbe piacere al Presidente degli Stati Uniti.

 

Giovedì, i riflettori cadono sulla BCE e la sua decisione sul tasso di interesse. Non si prevedono cambiamenti e il tasso di rifinanziamento principale dovrebbe rimanere al livello dello 0,00%. Mario Draghi terrà quindi una conferenza stampa 45 minuti dopo l'annuncio del valore del tasso. Gli investitori presteranno molta attenzione al tono e alla formulazione specifica del discorso del presidente della BCE, cercando di capire quando potrebbe entrare in gioco il prossimo aumento. Durante il precedente incontro di giugno, la Banca centrale europea ha dichiarato che prevede di mantenere i tassi invariati almeno per tutta la prossima estate.

Venerdì finirà la settimana con i numeri del PIL preliminare QoQ degli Stati Uniti per il secondo trimestre. Questo dovrebbe dare un indizio su quanto velocemente la Fed potrebbe aumentare i tassi. Si prevede che la cifra del PIL arrivi ben al di sopra della precedente. L'aspettativa è che l'economia cresca del 4,1% su base trimestrale, rispetto al 2,0% del trimestre precedente. In tal caso, la nuova cifra potrebbe essere la più alta dal terzo trimestre del 2014. I traders in USD dovrebbero essere molto cauti nel negoziare durante il periodo del rilascio, in quanto la volatilità potrebbe aumentare in modo significativo.

 

Avvertenza:

 

Il contenuto che produciamo non costituisce un consiglio di investimento o una raccomandazione di investimento (non dovrebbe essere considerato tale) e non costituisce in alcun modo un invito all'acquisto di strumenti finanziari o prodotti. JFD Brokers, i suoi affiliati, agenti, direttori, funzionari o dipendenti non sono responsabili per eventuali danni che potrebbero essere causati da singoli commenti o dichiarazioni da parte di analisti di JFD Brokers e non si assume alcuna responsabilità in merito alla completezza e correttezza dei contenuti presentati. L'investitore è l'unico responsabile del rischio delle sue decisioni di investimento. Di conseguenza, si dovrebbe cercare, se si ritiene opportuno, una consulenza professionale indipendente pertinente sull'investimento considerato. Le analisi e i commenti presentati non includono alcuna considerazione dei vostri obiettivi di investimento personali, circostanze finanziarie o esigenze. Il contenuto non è stato preparato in conformità con i requisiti legali per le analisi finanziarie e deve quindi essere visualizzato dal lettore come informazioni di marketing. JFD Brokers vieta la duplicazione o pubblicazione senza approvazione esplicita.

 

FX e CFD sono prodotti con leva. Non sono adatti per ogni investitore, poiché comportano un rischio elevato di perdita del capitale. Dovresti essere consapevole di tutti i rischi associati al trading sul margine. Si prega di leggere l'informativa completa sul rischio.

 

Copyright 2018 JFD Brokers Ltd.

WEEKLY FINANCIAL NEWSLETTER
RIGHT INTO YOUR MAILBOX!
SUBSCRIBE TO JFD'S STRATEGIC REPORT